Honey è il nuovo singolo di Ester Cesile

ABRUZZO – Honey così come Ragazza Triste anticipa il nuovo album di Ester Cesile che seguirà Cento Lettere. Se in Cento Lettere Ester, ci ha regalato l’illusione dell’amore romantico, in questi nuovi singoli sembra avere una concezione dell’amore molto più consapevole. Quando le viene chiesto perché l’argomento principale del suo lavoro discografico è stato l’amore romantico, la risposta diventa ovvia.

https://bfan.link/Ester-Cesile-Honey?fbclid=PAAaZgdlVlwckHD-pzbu1JLOQ0Qr1ZpzJ0AI6htRT0dsupb5CbN5sAW8HDSqE

Premi e ricevi le notifiche

«Molte ragazze come me, sono cresciute con l’idea di trovare un amore totalizzante, una relazione che offre una via di fuga da un’esistenza ordinaria. Cresciamo con la concezione che il mondo sia stato costruito per due e che vale la pena vivere solo se qualcuno ti ama. Quando siamo giovani crediamo sempre di essere i primi al mondo a provare certi sentimenti, ma nessuno ti dice che la vita va solo avanti anche quando perdiamo la persona amata. Quando ho finito di scrivere Cento Lettere mi sono detta è proprio vero che le persone si amano e a volte si perdono, pensi di non riuscire ad andare avanti ma poi lo fai, per questo ho deciso che nel nuovo album parlerò di tutte le relazioni che ho avuto, con la consapevolezza che non mi importa di cosa succederà d’ora in poi, perché ho già imparato tutto, posso dirlo, ho appreso tutto quel che serve, non ho bisogno di provare nient’altro. Sono felice d’aver superato tutti quei momenti in cui avevo perso la serenità, momenti che a volte ho creato io stessa e altri che mi sono stati causati da persone che dicevano di amarmi. Sono fortunata che il mio cuore non sia sparso a pezzi per il mondo, con frammenti nelle mani di persone a cui non appartengo più. Voglio solo scrivere di tutto quello che ho vissuto nella maniera più pura e sincera».

Quando le si chiede che cosa l’ha spinta a scrivere Honey, lei sorride e risponde «C’è stato un periodo della mia vita, in cui mi sentivo una ragazza inquieta e malinconica ma forse ero solo stanca e annoiata di vivere la mia vita in maniera ordinaria. Ho incontrato “Honey”, questo ragazzo, quando mi sentivo così e l’incontro con lui mi ha elettrizzata. In Honey ho raccontato una di quelle storie che si sceglie di vivere per sentirsi liberi, senza pensare alle conseguenze. Come se ci fosse la possibilità di vivere in un posto sciolti da obblighi e da doveri. Questa canzone è un ricordo di quei tempi, puri. Ricordo come se fosse ieri, il sapore di quelle sigarette, le lenzuola bordeaux del suo letto, quella stanza solo nostra, i discorsi, le canzoni di Elvis, i suoi occhi tristi. A oggi non so se entrambi, avevamo bisogno di noi come persona o della sensazione che ricevevamo dal nostro sentimento. Con Honey in un certo senso ho voluto rendere eterni quei momenti lì. È un brano meno malinconico, meno ballads, rispetto ai precedenti, ma lo definirei comunque sad. Ha al suo interno, un testo molto descrittivo. Sono un’esteta e in questa canzone la descrizione dei dettagli mi ha aiutata a rendere il brano vivo, come se tutto quello che ho vissuto stesse ancora accadendo, come se la perdita di quella persona non ci fosse stata del tutto.».

Honey, il nuovo singolo di Ester Cesile è disponibile in tutti i digital store, è stato distribuito da Believe e prodotto presso il Purple mix studio, da Walter Babbini, con cui Ester lavora da anni. Ester Cesile è una cantautrice italiana nata nel ’97. Ester come cantautrice desidera che le sue canzoni che lei definisce lettere d’amore vengano lette e ascoltate come delle vere e proprie confessioni. Nel corso del tempo con le sue canzoni è riuscita a crearsi quell’immaginario estetico che la rende la bella e triste ragazza che tutti desiderano ma che nessuno ama.

Premi e ricevi le migliori notizie del giorno sul canale WhatsApp di AbruzzoGlobale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.