Fossacesia celebra la Liberazione: “Affermare la libertà contro l’oppressione”

FOSSACESIA – Fossacesia ha celebrato il 78^ Anniversario della Liberazione. Nel corso della cerimonia, alla quale insieme al sindaco Enrico Di Giuseppantonio, hanno preso parte amministratori comunali, rappresentanti delle forze dell’ordine, delle associazioni d’arma, cittadini e tanti ragazzi sono state deposte corone d’alloro al monumento dei caduti per la Pace, in Largo Castello, e al monumento dei caduti, in piazza Fantini.

“Celebrare convintamente e insieme i valori della libertà e della pace. E’ questo il significato del 25 Aprile, che sempre di più deve rappresentare un momento di ricordo della lotta di Liberazione dal nazifascismo, della vittoria della libertà e della democrazia ottenute con il sacrificio di molti –ha affermato nel suo intervento il sindaco Di Giuseppantonio -. E’ una ricorrenza fondamentale per la conoscenza della realtà storica dei fatti, indispensabile per far sì che gli italiani di oggi, di domani e di dopodomani comprendano l’importanza di quelle conquiste, soprattutto i giovani.

Premi e ricevi le notifiche

Il 25 aprile che stiamo commemorando è un 25 aprile diverso perché la guerra è purtroppo tornata nel cuore dell’Europa, riportando repentinamente d’attualità un’invasore e un popolo invaso. E’ l’occasione per affermare la democrazia sulla dittatura –ha concluso il sindaco -, la libertà contro l’oppressione, la pace contro la ferocia della guerra, l’inviolabile unicità dell’essere umano.

Il 25 Aprile significa celebrare i valori che troppo spesso diamo per scontati, come la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica e delle comunità, il benessere delle persone e la loro piena realizzazione in una società egualitaria, indipendentemente da opinioni politiche, di sesso, religione o provenienza.

Mi auguro che questo giorno sia l’occasione per liberarci da vincoli e da chiusure che rallentano quegli stessi ideali per cui i nostri padri hanno combattuto, mantenendo fede alla promessa che ci hanno chiesto e alla lezione che ci hanno impartito con il loro coraggio e con il loro esempio. W la Democrazia, W la Libertà, W l’Italia ”.

Premi e ricevi le migliori notizie del giorno sul canale WhatsApp di AbruzzoGlobale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.