Morto l’orso M62 in Trentino, si teme caccia selvaggia anche in Abruzzo

ABRUZZO – L’orso M62 è stato trovato privo di vita in Trentino, in un’area situata tra il lago di Molveno e San Lorenzo Dorsino. La carcassa dell’orso maschio nato nel 2018, è stata rinvenuta da un gruppo di escursionisti.

Le cause della morte dell’orso sono in corso di verifica. Se dovesse risultare dalle indagini degli esperti che è dovuta a un atto di bracconaggio, gli ambientalisti temono azioni simili nei confronti di altri esemplari anche in Abruzzo.

Premi e ricevi le notifiche

A stabilire le cause del decesso del plantigrado sarà l’istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie, a cui verrà consegnato l’animale che è stato precedentemente recuperato dal corpo forestale trentino.

Premi e ricevi le migliori notizie del giorno sul canale WhatsApp di AbruzzoGlobale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.