Raddoppio ferroviario Pescara-Roma, Manoppello parteciperà alla Conferenza dei Servizi a Roma

PESCARA – Da un lato la via giudiziale con i legali incaricati dal Comune di Manoppello che stanno completando la stesura del ricorso al Tar del Lazio avverso il giudizio positivo di compatibilità ambientale espresso dalla direzione generale valutazioni ambientali del Ministero dell’Ambiente. Dall’altro la partecipazione, il prossimo 9 maggio, alla Conferenza dei Servizi convocata da RFI a Roma, in cui saranno rappresentate le posizioni dell’amministrazione.

“Abbiamo ricevuto martedì 2 maggio, la convocazione alla riunione della Conferenza dei servizi per il progetto Rfi di raddoppio della ferrovia Roma-Pescara, che riguarda i lotti 1 e 2, nella tratta Interporto d’Abruzzo-Manoppello e Manoppello-Scafa – spiega il sindaco Giorgio De Luca – un incontro a cui parteciperemo per ribadire le nostre posizioni sull’infrastruttura. Nel testo pervenuto, sono state riconosciute le criticità sulla viabilità comunale, ma purtroppo solo adesso e dopo più di un anno di lavori, osservazioni, sopralluoghi e incontri. Criticità che sembrerebbero risolte, solo in parte con la realizzazione di un sottopasso tra via Aldo Moro e via XX Settembre che eviterebbe, quantomeno, di dividere lo Scalo in due. A Roma ribadiremo i concetti di tutela del territorio, la contrarietà al raddoppio in affiancamento nel cuore della città, il rammarico per non aver voluto percorrere la soluzione progettuale della Variante Interporto, nella piena convinzione che l’opera sia strategica per l’Abruzzo, ma solo se ultimata nell’intero tracciato. Mentre andremo avanti per le vie legali con il ricorso al Tar elencando le criticità progettuali non prese in considerazione dalla direzione Via – dice ancora il primo cittadino -, la settimana prossima, quindi, interverremo alla Conferenza dei Servizi per chiedere, nel merito del progetto rassicurazioni sulla realizzazione del sottopasso carrabile, non previsto nel progetto di Fattibilità tecnica ed economica (PFTE) di Rfi, con conseguente soppressione del passaggio a livello. Inoltre, per venerdì 5 maggio – conclude il sindaco De Luca – ho convocato un incontro sul tema alla presenza di tutto il consiglio comunale e i rappresentanti del Comitato Cittadino Comferr con l’obiettivo di condividere le future strategie e intervenire nel consesso romano con una linea unitaria e condivisa”.

Premi e ricevi le notifiche

Premi e ricevi le migliori notizie del giorno sul canale WhatsApp di AbruzzoGlobale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.