Abruzzo, assistenza sanitaria al Giro, la Asl mette in campo uomini e mezzi

VASTO – Quattordici operatori per garantire assistenza sanitaria al Giro d’Italia. Questo l’impegno della Asl in vista dello straordinario evento sportivo di sabato 6, che si snoderà lungo la Via Verde, nel territorio di competenza dell’Azienda sanitaria della provincia di Chieti. 

Quattro le ambulanze messe a disposizione: alla partenza, a Fossacesia, lungo il percorso nei pressi di San Vito, e all’arrivo a Ortona, oltre al Villaggio Hospitality, dove sarà allestita anche una sala operativa del 118 per il coordinamento delle attività a cura di Adamo Mancinelli, responsabile del Servizio, e Michele Cozza, responsabile infermieristico. 

Premi e ricevi le notifiche

Gli equipaggi saranno operativi dalle ore 10.00 fino alle 18.00, e garantiranno l’assistenza anche presso il Punto Medico Avanzato allestito dalla Croce Rossa Italiana in piazza della Repubblica a Ortona per la gestione dei codici rossi e gialli, con un medico e due infermieri. 

Altre 3 ambulanze a supporto sono fornite dalla CRI.

“Il nostro Piano sanitario è stato definito e condiviso durante gli incontri di preparazione promossi dal Prefetto – spiega Mancinelli – . Al fine di garantire la massima sicurezza abbiamo istituito anche una Sala operativa mobile, che si interfaccerà con la Centrale operativa 118 Chieti-Pescara e con il Centro Coordinamento Soccorsi attivo presso la Prefettura”.  

In occasione della seconda tappa del Giro, Teramo-San Salvo, domenica 7, un’ambulanza della Asl seguirà la corsa dalla rotonda dell’aeroporto a San Giovanni Teatino fino a San Salvo, mentre per la terza tappa, Vasto-Melfi, un mezzo accompagnerà la carovana dalla partenza fino al confine con il Molise. 

Premi e ricevi le migliori notizie del giorno sul canale WhatsApp di AbruzzoGlobale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.