I vini italiani sbarcano in Cina: 100 aziende del Bel Paese a “Wine to Asia”

CINA – Ha preso il via ieri “Wine to Asia”, l’appuntamento asiatico di Veronafiere dedicato a wine & spirits che fino a domani, 13 maggio, a Shenzhen apre il calendario 2023 delle fiere internazionali dentro i confini del colosso asiatico.


Approdo strategico nella Greater Bay Area, motore economico cinese con oltre 100 milioni di abitanti, lo Shenzhen Convention & Exhibition Center di Futian ospita per l’occasione oltre 450 espositori da 27 Paesi, 1.500 brand e 15 mila operatori, frutto di una campagna nazionale di incoming durata più di due anni e tenuta viva da roadshow ed eventi dedicati anche sotto la stretta della politica Covid zero.

In vetrina gli 11 padiglioni nazionali ufficiali dei principali player dell’offerta enologica mondiale per il mercato cinese.

Premi e ricevi le notifiche

In particolare, l’Italia, con l’organizzazione di Ita/Agenzia Ice si presenta con una rappresentanza di più di 100 aziende e il più grande padiglione di bandiera (con 71 brand del vino tricolore) mai allestito in Cina, per la prima volta diviso per regioni di produzione e promosso con una campagna speciale frutto del lavoro congiunto di Ice e Veronafiere, e di un programma di promozione che ha preso il via dalla campagna di incoming all’ultimo Vinitaly di Verona, ripartito subito dopo in Cina con il lancio ufficiale del Padiglione Italia, Paese d’Onore alla fiera governativa di Hainan lo scorso 14 aprile.

Premi e ricevi le migliori notizie del giorno sul canale WhatsApp di AbruzzoGlobale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.