Giornata mondiale del tè: la bevanda più consumata al mondo dopo l’acqua

MONDO – Sapevi che oggi è la giornata mondiale del tè? Il tè è la bevanda più consumata al mondo, dopo l’acqua. Si ritiene che il tè sia nato nel nord-est dell’India, nel nord del Myanmar e nel sud-ovest della Cina, ma il luogo esatto in cui la pianta è cresciuta per la prima volta non è noto. Il tè è stato con noi per lungo tempo. Ci sono prove che il tè sia stato consumato in Cina 5.000 anni fa.

La produzione e la lavorazione del tè costituiscono la principale fonte di sostentamento per milioni di famiglie nei Paesi in via di sviluppo ed è il principale mezzo di sussistenza per milioni di famiglie povere, che vivono nei Paesi meno sviluppati.

Premi e ricevi le notifiche

L’industria del tè è una delle principali fonti di reddito e di entrate da esportazione per alcuni dei Paesi più poveri e, in quanto settore ad alta intensità di manodopera, fornisce posti di lavoro, soprattutto nelle zone remote ed economicamente svantaggiate. Il tè può svolgere un ruolo significativo nello sviluppo rurale, nella riduzione della povertà e nella sicurezza alimentare nei paesi in via di sviluppo, essendo una delle colture più importanti.

Il consumo di tè può portare benefici per la salute e il benessere grazie agli effetti anti-infiammatori, antiossidanti e di perdita di peso della bevanda. Ha anche un significato culturale in molte società.

La Giornata Internazionale promuoverà azioni collettive per attuare iniziative a favore della produzione e del consumo sostenibile del tè e aumentare la consapevolezza della sua importanza nella lotta contro la fame e la povertà.

Premi e ricevi le migliori notizie del giorno sul canale WhatsApp di AbruzzoGlobale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.