L’attualità e la storia della Guerra, Avezzano ricorda i caduti

AVEZZANO – Ieri mattina, l’associazione vittime civili di Guerra, ha voluto ricordare il dramma del conflitto e dei caduti, inermi, sotto i bombardamenti.

Una pagina tragica, che ha causato morti e distruzione con numeri impressionanti anche ad Avezzano e nella Marsica ma che riecheggia, purtroppo, nell’attualità di quanto sta avvenendo in Ucraina.

Premi e ricevi le notifiche

Il devastante impatto del conflitto è stato rievocato con una deposizione della corona di fiori all’ingresso del Municipio e, dopo una breve cerimonia, nei discorsi dei rappresentanti delle associazioni d’arma e delle autorità.

Presenti il vicesindaco Domenico Di Berardino, l’assessore alla cultura Pierluigi Di Stefano, Gino Vivio e Laura Mancini presidente dell’Auser, promotori dell’evento, il presiedente dell’associazione vittime civili di guerra, sezione L’Aquila, Attilio Maurizi e Fiorino Tupone vicepresidente della sezione di Chieti intervenuto con i soci Domenico Tupone, Menicucci Antonio e Silvio Forlano.

La data del 22 maggio è stata scelta perché è quella in cui si sono verificati più decessi a causa dell’impatto delle bombe, con 40 avezzanesi rimasti uccisi.

I partecipanti si sono dati appuntamento al prossimo anno nel quale ricorrerà l’ottantesimo anniversario del bombardamento del 1944.

Premi e ricevi le migliori notizie del giorno sul canale WhatsApp di AbruzzoGlobale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.