“Liberi subito”. La campagna abruzzese per la legge sul fine vita vicina alle 5mila firme

ABRUZZO – È ufficialmente cominciata l’ultima settimana di raccolta firme per la campagna “Liberi Subito”, promossa dall’Associazione Luca Coscioni, per la legge regionale sul fine vita.

“È stata una campagna bellissima, dalle persone, per le persone. Volontari che non hanno mai fatto politica e che si riconoscono in questa legge di civiltà si sono attivati spontaneamente”, afferma Riccardo Varveri, coordinatore per l’Abruzzo.

Premi e ricevi le notifiche

“Mancano pochissime firme all’appello, complice il maltempo e alcuni impedimenti burocratici. Resta una settimana per coprire la soglia di sicurezza. Dopo la parola passerà alla regione, che non potrà ignorare la voce di oltre 5.000 cittadini che dovrebbero rappresentare. L’invito è di firmare ai banchetti, presso gli studi di avvocati e nei comuni che i cittadini possono trovare sul sito inabruzzo.liberisubito.it”.

Il termine ultimo della campagna è il 29 maggio.

Premi e ricevi le migliori notizie del giorno sul canale WhatsApp di AbruzzoGlobale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.