“Si fingono dell’Enel per entrare in casa a Vasto”, le foto e la segnalazione

VASTO – “Vorrei segnalare che girano per Vasto due persone con cartellino e logo dell’Enel che citofonano e chiedono di conoscere il codice Pod per avere uno sconto sulla voce “gestione” del contatore”. Con queste parole una lettrice ci ha portati a conoscenza della notizia.

La segnalazione è documentata e ci sono due foto in cui le persone di cui si parla sono riconoscibili. Per questioni di privacy i volti sono stati oscurati.

Premi e ricevi le notifiche

Difficile però, adesso, verificare la possibilità che l’episodio in questione sia stato un tentativo di raggiro.

Il sito ufficiale dell’azienda, a riguardo, dice: “Chiunque si presenti a domicilio per conto di Enel, che si tratti di dipendenti o di personale esterno incaricato, deve essere munito di tesserino plastificato con logo aziendale, foto e dati di riconoscimento. Se qualcuno si presenta al domicilio a nome della compagnia bisogna sempre chiedere di visionarlo”.

In merito a possibili richieste di denaro: “Nessuno è autorizzato a riscuotere o restituire somme di denaro a domicilio per conto di Enel Energia. Al pari degli altri operatori presenti sul libero mercato, anche Enel Energia si avvale di agenti porta a porta che presentano le nuove offerte. Si tratta anche in questo caso di persone munite di tesserino di riconoscimento con indicazione della agenzia incaricata della vendita. Per ulteriore verifica, il cliente può accertare con una telefonata al numero verde 800900860 dall’Italia o +39 0664511012 dall’estero, a pagamento al costo applicato dal tuo operatore telefonico, che l’agenzia di vendita faccia realmente parte di quelle che lavorano per Enel”. 

“Chi presenta offerte per conto di Enel Energia – spiega l’azienda – è in possesso di moduli e materiali informativi chiaramente riferibili all’Azienda. Enel invita quindi a richiederne la visione e ricorda che è comunque opportuno leggere bene prima di firmare ogni documento. Chi propone contratti porta a porta può richiedere di visionare la bolletta (di un gestore diverso da Enel – ndr) per individuare insieme al cliente la proposta più adeguata ai suoi consumi e solo in caso di adesione ad un’offerta può essere utilizzata per recuperare i dati relativi alla fornitura”.

Occorre sempre prestare molta attenzione ed evitare di condividere qualsiasi informazione relativa al contratto: se fossero davvero operatori dell’Enel, per quale motivo avrebbero bisogno delle vostre generalità e del vostro codice Pod?

Premi e ricevi le migliori notizie del giorno sul canale WhatsApp di AbruzzoGlobale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.