“Educazione ambientale e… salute” al plesso S. Antonio dell’Ic G.Rodari di San Salvo

SAN SALVO – Il progetto curricolare interdisciplinare “Educazione ambientale e … salute” è stato svolto per tutto l’anno scolastico al fine di educare gli alunni alla buona alimentazione e alla riscoperta dei prodotti tipici e genuini del nostro territorio. Gli alunni sono stati accompagnati, attraverso esperienze di apprendimento mirato, a comprendere come un’alimentazione variegata e il consumo di prodotti locali e stagionali possano promuovere salute ma anche salvaguardia dell’ambiente. Gli alunni delle classi terze del plesso S. Antonio dell’Ic G.Rodari, nella prima tappa del loro percorso, si sono recati al “Frantoio Cilli”di San Salvo.


Questa esperienza è nata per educare i bambini alla cultura e al piacere dell’olio di oliva, oltre agli aspetti salutistici di questo prodotto. Partendo dall’osservazione dell’albero di olivo e attraverso attività di racconto e conversazione rivolte ai bambini sono state illustrate le fasi del ciclo dell’olio.
L’uscita didattica presso il frantoio ha permesso agli alunni di vedere da vicino tutte le fasi che riguardano l’estrazione dell’olio dalle olive, potenziare le capacità di osservazione e registrare dei cambiamenti della trasformazione del frutto della pianta. Gli alunni a conclusione del percorso, hanno assaggiato il buon olio con del pane fresco. Nella seconda tappa del progetto gli alunni hanno visitato il “Caseificio 3 Monti” di San Salvo Marina per osservare i processi di trasformazione del latte, da materia prima a formaggio. Hanno potuto assistere al lavoro dei casari mentre trasformano, come per magia, il latte in cagliata e poi in formaggio. Seguendo con interesse le varie fasi di lavorazione e i diversi tipi di prodotti realizzati hanno scoperto come si fa la ricotta, la mozzarella, la burrata, ecc. secondo antiche tradizioni di famiglia e senza usare conservanti. È stato impagabile lo stupore sui loro volti quando, dopo aver sentito tutte le spiegazioni, hanno potuto degustare i prodotti realizzati. Nella terza tappa del progetto è la volta della visita all’Apicoltura L. Finocchio di Tornareccio. Dopo aver studiato il mondo delle api, avere la possibilità di vederle dal vivo è stata una vera scoperta. Gli alunni entusiasti hanno osservato le varie fasi di lavorazione del miele: la smielatura, il primo filtraggio, la decantazione, la schiuma tura, il secondo filtraggio e l’invasettamento. Hanno cosi prodotto il loro vasetto di miele e assaporato i suoi diversi gusti. Inoltre, sono stati protagonisti di una simpatica drammatizzazione con la quale hanno rappresentato l’organizzazione della società delle api. Il percorso si è concluso con la merenda salutare nel giardino della scuola a base di prodotti genuini e soprattutto del nostro territorio. Che bontà!!!! E che gran festa!!!! Un progetto molto interessante che ha coinvolto tutti i bambini nelle diverse esperienze e ha fatto comprendere quanto sia importante mangiare sano e valorizzare il proprio territorio attraverso i prodotti locali.

Premi e ricevi le notifiche

Un caloroso ringraziamento va ai proprietari e agli operatori del “Frantoio Cilli” di San Salvo, al “Caseificio 3 Monti” di San Salvo Marina e all’”Apicoltura L. Finocchio” di Tornareccio per la disponibilità e per l’ospitalità dimostrata.

Premi e ricevi le migliori notizie del giorno sul canale WhatsApp di AbruzzoGlobale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.