Tassa di soggiorno e Tari a Vasto, pugno duro del Comune

VASTO – Prosegue l’attività della Polizia locale di Vasto ed in particolare del nucleo di Polizia tributaria relativamente al controllo per il pagamento della Tari e per l’imposta di soggiorno. Operazione realizzata in sinergia con gli uffici tributi e servizi demografici utile a riscontrare l’elusione/evasione di tributi locali. I controlli proseguiranno anche al fine di verificare ulteriori illeciti di carattere tributario per gli immobili che dichiarano l’utenza domestica al posto della non domestica.

“Sul fronte del recupero dell’evasione dell’imposta di soggiorno, il bilancio è stato positivo. Ricordo -ha detto il sindaco Francesco Menna – che il mancato versamento dell’imposta di soggiorno da parte delle imprese turistiche e ricettive all’Ente comunale è un reato punibile dalla legge. Qualora si riscontrassero mancati versamenti provvederò – aggiunge Menna – a segnalare agli organi competenti le inadempienze tributarie.

Premi e ricevi le notifiche

In questi giorni diverse strutture sono state convocate dagli uffici per verificare i pagamenti dovuti. Si ricorda che il mancato pagamento dell’imposta di soggiorno configura il reato di peculato”.

» I migliori articoli direttamente su WhatsApp, entra nel nuovo canale di AbruzzoGlobale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.