“Frentauto Experience 2024”, oltre 150 aziende partecipanti

ATESSA – Sono state oltre 150 le realtà aziendali che hanno partecipato all’evento firmato Frentauto che si è tenuto venerdì allo stabilimento Stellantis di Atessa. E altrettanto numerosi i temi trattati dalla convention “Frentauto Experience 2024” che ha racchiuso importanti momenti di riflessione sul mondo dell’automotive e dell’evoluzione del comparto delle auto in termini di innovazione ed ecosostenibilità.

Ad aprire i lavori il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio  che ha sottolineato: “L’Abruzzo oggi è la prima regione d’Italia nella produzione di veicoli, nell’industria metalmeccanica siamo leader e questo fa sì che la nostra regione sia capofila di questo comparto”.  Alla tavola rotonda sulle tematiche della mobilità, moderata da Giampiero Luviè, head of business development della BtheOne Automotive, hanno partecipato venti professionisti che hanno trattato interessanti temi legati alla mobilità:  dall’industria dell’automotive e il futuro dell’elettrico in Abruzzo al rapporto tra dealer, territorio e aziende, dalla consulenza finanziaria automotive per le aziende alle implicazioni legali e le normative legate all’evoluzione della mobilità sostenibile,  dalle start up al Metaverso,  dall’ottimizzazione della gestione delle flotte aziendali e il ruolo del mobility manager al noleggio a lungo temine,  dalla rete service sul territorio nazionale alla service experience e tutte le novità dei servizi di officina dedicati esclusivamente alle aziende.

Premi e ricevi le notifiche

Tra i relatori, oltre al presidente Marsilio, i due assessori regionali Nicola Campitelli e Daniele D’Amario, il presidente della camera di Commercio Chieti Pescara Gennaro Strever e l’onorevole Aldo Patriciello che, dopo essersi complimentato per il valore e la qualità dell’iniziativa, ha dichiarato: “È un momento cruciale per parlare di sostenibilità perché stiamo vivendo un cambiamento climatico importante ed è un momento epocale soprattutto nel settore dell’auto dove i provvedimenti europei e quelli nazionali devono collimare con le esigenze del mondo dei cittadini. La transizione energetica impone delle regole ma ci deve essere il coinvolgimento del tessuto produttivo e dei cittadini”.

Di transizione energetica e ambientale ha parlato anche Giuseppe Di Marco, amministratore di Legambiente Abruzzo: “È un tema centrale per la nostra regione perché mette in campo delle scelte impegnative che però ci chiamano a una grande corresponsabilità. La green mobility  tiene al centro non solo il tema dell’elettrificazione ma anche della connettività, della condivisione e della intermodalità. Bisogna strutturare servizi nuovi che potrebbero trasportare la nostra regione nella direzione green e renderla più efficiente anche per le realtà produttive”.

Gli interventi tecnici sono stati affidati  all’avv. Mauro Razzotti, a Ermando Bozza dello studio Bozza e associati, a Emilio Nasuti del gruppo Neuromed, a Piergiorgio Molino di Inno- Valley Labs,  a Harald Santer di Wurth, a Matteo Baggio, Matteo Sarnataro, Andrea Pumilia ed Elona Durici di Horizon Automotive. E poi ai rappresentanti aziendali di Frentauto che hanno guidato gli ospiti in un viaggio alla scoperta della realtà leader nel settore delle auto.

Queste le parole di Alberto Rolli, amministratore delegato di Frentauto: “Siamo nel cuore produttivo dell’Abruzzo, nel centro dove la nostra regione si fa valere in tutto il mondo. Abbiamo organizzato un evento che accogliesse tutte le più grandi aziende abruzzesi, insieme a tante autorità, perché non sempre si riescono a toccare temi così specialistici e dedicati. Questa iniziativa ha voluto ringraziare tutte le realtà aziendali legate al mondo Frentauto e ha voluto anche trattate tematiche di importante impatto ambientale e politico, a partire dal green riferito al mondo della mobilità”.

Il service manager & B2B manager Frentauto, Enrico Bevilacqua, ha aggiunto: “È un evento che guarda al futuro e che ha racchiuso tutte le aziende top del territorio. La grande partecipazione di oggi ci dice che  la collaborazione tra le diverse realtà territoriali può creare un format vincente per l’Abruzzo e per la sua crescita. Siamo onorati di questo grande successo, ringraziamo tutti i partecipanti e ci auguriamo che questo sia solo l’inizio di tante altre iniziative insieme al gruppo Frentauto”.

Ad aprire e chiudere l’evento è stato l’ing. Paolo Accastello, plant general manager Stellantis Atessa. Gli ospiti, inoltre, hanno avuto la possibilità di effettuare una visita guidata all’interno dello stabilimento per toccare con mano il processo di produzione del Fiat Ducato.

» I migliori articoli direttamente su WhatsApp, entra nel nuovo canale di AbruzzoGlobale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.