Moldavia, oggi la Transnistria chiederà l’annessione alla Russia

MONDO – Secondo numerose fonti qualificate, il Congresso della Transnistria (regione separatista filorussa della Moldavia), oggi, 28 febbraio, voterà per l’unificazione con la Russia.

La dichiarazione del portavoce del Servizio di Azione Esterna dell’Unione Europea, Peter Stano, riguardante la possibile richiesta di annessione della Transnistria alla Russia è chiara nel sottolineare la posizione dell’UE riguardo al rispetto del diritto internazionale e dell’integrità territoriale della Moldavia.

Premi e ricevi le notifiche

Stano ha espresso la ferma opposizione dell’Unione Europea a qualsiasi cambiamento dello status quo che possa violare il diritto internazionale, sottolineando che la trasformazione della Transnistria in parte della Russia costituirebbe una tale violazione.

L’UE ha inoltre ribadito il suo impegno a monitorare da vicino la situazione e a mantenere contatti stretti con i partner moldavi. Questa posizione riflette l’importanza che l’UE attribuisce al rispetto del diritto internazionale e alla stabilità regionale nella sua politica estera.

La nascita di questa auto-proclamata repubblica risalgono alla dissoluzione dell’Unione sovietica di cui la Moldova era parte. La questione dell’annessione de facto della Transnistria alla Russia è delicatissima sia perché potenzialmente si potrebbe aprire un fronte per un’aggressione occidentale russa alla regione di Odessa – fondamentale per il commercio estero via mare dell’Ucraina.

» I migliori articoli direttamente su WhatsApp, entra nel nuovo canale di AbruzzoGlobale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.