Al Mattei di Vasto studenti da Lettonia, Ungheria, Portogallo e Turchia

VASTO – In un mondo sempre più interconnesso, i progetti Erasmus sono diventati un punto di riferimento per promuovere lo scambio culturale e l’apprendimento reciproco. Ancora una volta il Mattei ha il privilegio di essere il palcoscenico per un’invasione di giovani menti provenienti da paesi quali Portogallo, Lettonia, Ungheria e Turchia per il progetto Erasmus “Digital Tools for Digital Natives” che si terrà nella scuola fino all’8 marzo e al quale prenderanno parte 7 studenti e 10 docenti.

“Questo progetto non si limita solo agli studenti, ma coinvolge anche gli insegnanti, che avranno l’opportunità di scambiare metodologie didattiche e approcci educativi basati in particolare sull’utilizzo della didattica digitale, dei visori 3D e della modellazione e stampa di oggetti con le stampanti 3D.  Questo scambio di know-how è fondamentale per arricchire il bagaglio professionale degli educatori coinvolti, contribuendo a plasmare un ambiente di apprendimento più diversificato ed inclusivo.

Premi e ricevi le notifiche

Durante il periodo di permanenza, sono previste attività culturali, workshop e progetti collaborativi grazie ai quali la scuola vibrerà di un’energia internazionale, aprendo gli occhi dei partecipanti a nuove prospettive e stimolando la curiosità nei confronti di mondi diversi.

Quest’invasione di culture sarà un’occasione per celebrare la diversità e promuovere la comprensione reciproca. Ogni giorno sarà un viaggio di scoperta, un’avventura che porterà a nuove amicizie, nuove conoscenze e nuovi orizzonti.

L’arrivo di queste scuole straniere al Mattei non è solo un evento scolastico, ma un ponte che collega il nostro piccolo angolo di mondo a una vasta rete globale. È un’opportunità di crescita personale, arricchimento culturale e collaborazione internazionale, che lascerà un’impronta indelebile nella memoria di tutti coloro che ne faranno parte”.

» I migliori articoli direttamente su WhatsApp, entra nel nuovo canale di AbruzzoGlobale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.