Governo, il Cdm impugna la legge di stabilità dell’Abruzzo

ABRUZZO – Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro per gli Affari regionali e le autonomie Roberto Calderoli, ha “deliberato di impugnare la legge della Regione Abruzzo n. 4 del 25/01/2024, recante “Disposizioni finanziarie per la redazione del Bilancio di previsione finanziario 2024- 2026 della Regione Abruzzo (Legge di stabilità regionale 2024)”, in quanto talune disposizioni, ponendosi in contrasto con la normativa statale in materia di governo del territorio, violano l’articolo 117, terzo comma, della Costituzione”. Lo si apprende dalla nota diramata da Palazzo Chigi post Cdm.

» I migliori articoli direttamente su WhatsApp, entra nel nuovo canale di AbruzzoGlobale.it

Premi e ricevi le notifiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.