Collisione all’aeroporto di Pescara, diversi feriti: la simulazione

ABRUZZO – Questa sera, martedì 26 marzo, si terrà una simulazione di emergenza all’aeroporto d’Abruzzo, a Pescara, che coinvolgerà numerose agenzie e operatori per testare la risposta del sistema aeroportuale in caso di incidente grave.

La simulazione prevede una collisione a terra tra un aereo della Ryanair e un Cessna 172, un piccolo aeromobile privato.

Premi e ricevi le notifiche

L’esercitazione coinvolgerà operatori aeroportuali, Enac, Enav, polizia di frontiera, guardia di finanza, agenzie delle dogane, questura di Chieti, prefettura di Chieti, servizio di emergenza 118 di Chieti e il distaccamento aeroportuale dei vigili del Fuoco, oltre alle associazioni di protezione civile e una sessantina di comparse che interpreteranno passeggeri e familiari.

La simulazione sarà coordinata da Saga, con la supervisione della prefettura di Chieti che presiede il centro coordinamento dei soccorsi in caso di attivazione, seguendo i regolamenti europei. L’esercitazione si svolgerà esclusivamente sul sedime aeroportuale, pertanto le operazioni avverranno sulla pista e nel terminal.È stato diffuso un avviso alla popolazione affinché sia consapevole dell’evento, che sarà visibile dalle strade urbane.

Le aree saranno sorvegliate da polizia e carabinieri, e sarà vietato l’utilizzo di droni, con lo spazio aereo controllato e chiuso per l’evento.Si tratta di una simulazione importante per testare la prontezza e l’efficacia della risposta alle emergenze aeroportuali, con una precedente esercitazione di questo tipo tenutasi a marzo 2022, che simulava un incidente in fase di atterraggio.

» I migliori articoli direttamente su WhatsApp, entra nel nuovo canale di AbruzzoGlobale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.