Russia, uomo esplode durante l’arresto: voleva fare un attentato

MONDO – Dopo l’attacco avvenuto a Mosca (foto dell’articolo) un militante russo pro-ucraino che stava per compiere un attacco terroristico nella regione russa di Samara ha azionato l’esplosivo che aveva addosso durante l’operazione di arresto. Lo ha fatto sapere il Servizio di sicurezza federale.

La Corte Basmanny di Mosca ha emesso un ordine d’arresto con l’accusa di terrorismo nei confronti del capo dei servizi segreti ucraini (Sbu), Vasily Malyuk, ma il provvedimento non è legato all’inchiesta sulla strage al Crocus City Hall, di cui si occupa la stessa Corte. Lo riferisce l’agenzia Tass.

Premi e ricevi le notifiche

» I migliori articoli direttamente su WhatsApp, entra nel nuovo canale di AbruzzoGlobale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.