Casalbordino, il sindaco contro i padroni dei cani sporcaccioni

CASALBORDINO – Il sindaco di Casalbordino Filippo Marinucci ha espresso profonda preoccupazione riguardo all’incuria e al mancato rispetto delle regole da parte dei proprietari di animali domestici nella sua comunità.

In un post breve ma incisivo ha sottolineato il grave problema dell’abbandono degli escrementi canini nelle aiuole pubbliche descrivendo tale comportamento come un atto di deturpamento del decoro urbano.

Premi e ricevi le notifiche

Sottolineando l’importanza della responsabilità individuale e della cura del bene comune, ha invitato i cittadini ad adottare un atteggiamento più consapevole e rispettoso nei confronti degli spazi pubblici.

La sua critica è stata focalizzata sulle nuove aiuole che sono state recentemente realizzate lungo il lungomare di via Bachelet, evidenziando il lavoro di riqualificazione urbana e l’importanza di preservare e valorizzare tali aree per il beneficio di tutta la comunità.

“Voglio condividere con voi l’incuria con cui i possessori di animali deturpano il decoro urbano. Non si tratta – ha detto il sindaco – di avere telecamere o vigili; basta che il singolo cittadino abbia cura del bene comune. Queste sono le aiuole che stanno nascendo sul lungomare riqualificato di via Bachelet”.

» I migliori articoli direttamente su WhatsApp, entra nel nuovo canale di AbruzzoGlobale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.